Kafer Dune Buggy

Volkswagen Maggiolino Dune, ancora più unico

Si chiama Dune, come le leggendarie Dune buggy, chi non ricorda quella “rossa con la cappottina gialla” che Bud Spencer e Terence Hill si contendevano a suon di cazzotti in …altrimenti ci arrabbiamo! È una nuova versione speciale del Volkswagen Maggiolino, che con i suoi dettagli off-road omaggia i modelli costruiti sulla base meccanica dell’antenato raffreddato ad aria, che scorrazzavano sulle dune delle spiagge californiane negli anni ’60 e ’70.

Curiosità

È un bel po’ di tempo che in Volkswagen volevano realizzare il Maggiolino Dune. Il primo prototipo, infatti, risale al 2000 ed era basato sul primo New Beetle, quello del 1997. Presentato al Salone di Los Angeles – in California, dove sennò – il Nuovo Maggiolino Dune era giallo dentro e fuori come quello attuale e aveva un tetto smontabile in tessuto. Il concept dell’attuale versione di produzione, invece, è stato svelato nel 2014 al NAIAS di Detroit.

Com’è

Un crossover davvero insolito: disponibile sia in versione coupé, che in quella cabrio, il Volkswagen Maggiolino Dune aggiunge un ulteriore tocco di carattere alle forme già uniche della ultima generazione del new Beetle, lanciata nel 2011 e venduta fino a oggi in oltre 100.000 unità nel mondo. La trazione resta anteriore, mentre l’assetto è stato rialzato di 10 mm e la carrozzeria ha nuove, esclusive finiture che gli danno un look più aggressivo. Davanti si fanno notare il taglio sotto il cofano e l’ampia presa d’aria centrale con griglia a nido d’ape nera e cornice cromata, mentre tutt’intorno alla carrozzeria i passaruota maggiorati e le finiture in argento e nero opaco fanno sembrare il Maggiolino Dune ancora più massiccio. Non è solo questione di estetica, però: in questa versione speciale la carrozzeria è più larga di 14 mm e le carreggiate sono maggiorate, di 7 mm davanti e 6 mm dietro. Il Volkswagen Maggiolino Dune è disponibile in 7 colori, tra cui l’inedito Sandstorm Yellow Metallic in cui possono essere anche verniciati i cerchi in lega Canyon da 18″. Dietro ci sono nuovi gruppi ottici a LED, mentre la caratterizzazione estetica si affida al grande spoiler con la parte superiore nero lucido e al diffusore argentato. Nell’abitacolo, il colore giallo si ritrova su plancia, portiere e in tutti i dettagli, compresi il quadro strumenti e le cuciture di volante, cambio, freno a mano e sedili, per un risultato vistoso ma comunque piacevole.

Scopri la prova in esclusiva di AutoMoto.it

visibile in Showroom